Porta%20del%20Lazio%202017%20-%208_edite

Porta del Lazio

Proceno

Con appena 560 abitanti, Proceno è collocato a 410 mt slm e inquadrato nella Valle del fiume Paglia in un territorio incontaminato privo di industrie ed essenzialmente agricolo, adatto a percorsi pedonali o ciclistici. 
Contornato per 3 lati dalla Toscana Senese e Grossetana, con le sue dolci colline e il borgo medievale, Proceno è la Porta del Lazio

Storia

Un tempo paese di frontiera fra il Gran Ducato di Toscana e lo Stato pontificio, il territorio di Proceno è stato attraversato nei secoli dai pellegrini e viandanti dell'Antica via Francigena, mantenendo la sua inconsapevole autenticità di paese ospitante (dato anche dalle sue numerose realtà agrituristiche).
La sua ospitalità ha infatti origini lontane, dimostrate anche dai quattro "ospedali" (ormai scomparsi), istituiti più per quei viaggiatori piuttosto che per i malati, luoghi dove si poteva trovare un letto o assistenza, strutture con una funzione sociale sotto l’allora supervisione del Vescovo.

Proceno nella Mappa

Grazie alla sua posizione e ai diversi influssi dialettali e territoriali, abili artisti toscani e laziali hanno trovato, nel corso del tempo, la possibilità di esprimersi; ne sono testimoni le numerose chiese ancora presenti, il Castello medievale e l’albergo diffuso che si snoda intorno, il Palazzo Sforza, oggi anche sede dell’Ostello del Pellegrino.

© Roberto Mattera 2021